3rotaieMarklin - Ma siamo (sono) fuori di testa?      

Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?
    

Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  




 Tutti i Forum
 Altri Argomenti
 OFF TOPIC
 Ma siamo (sono) fuori di testa?
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Tutti gli utenti possono inserire NUOVE discussioni in questo forum Tutti gli utenti possono rispondere in questo forum
  Bookmark this Topic  
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 3

Snaggletooth

Supersenior Märklin Supporter

KROKI

Inserito il - 03/08/2011 : 14:13:20  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo Invia a Snaggletooth un Messaggio Privato Aggiungi Snaggletooth alla lista amici
Ve lo dico subito, se il futuro del modellismo ferroviario e' quello del quale si parla nel link che allego, abbandono subito il campo.
C'e' anche qualche riferimento a noi MarklInisti....
Mi sembra che si stia esagerando oltremodo.
Dagli interventi che si possono leggere pare che i piu' "invasati" siano gli anglosassoni, ma che anche molti italiani non scherzano.
Io certe esagerazioni proprio non le capisco. E mi pare di poter dire lo stesso per I modellisti tedeschi che certo in campo fermodellistico non sono certo gli ultimi.Nel forum di Stummi non mi pare di essere mai incappato in argomenti simili..
Buona (?) lettura.....

http://www.forum-duegieditrice.com/...f=21&t=29337






 Firma di Snaggletooth 
La struttura alare del calabrone in proporzione al suo corpo non e' idonea al volo, ma lui non lo sa e percio' continua a volare.
Igor Ivanovich Sikorsky (1889-1972)

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: Milano  ~  Messaggi: 2219  ~  Membro dal: 16/11/2007  ~  Ultima visita: Ieri

Hornet600

Supersenior Märklin Supporter

Kittel


Inserito il - 03/08/2011 : 16:31:07  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a Hornet600 un Messaggio Privato Aggiungi Hornet600 alla lista amici
non ho parole, sono basito. Gia' si producono modelli in plastica che costano, in lire, quanto costavano i modelli artigianali 10 anni fa, modelli che se non hai posato i binari con i raggi 'giusti' e alla perfezione non girano nemmeno.
Direi che siamo alla frutta. C'e' gente che non ha nulla da fare, ma molto brava manualmente, che riesce a fare cose egregie di cui non frega un tubazzo a nessuno.
Proto87? Ma mi facciano il piacere !!!!
Vuol dire che hanno gia' esaurito tutto il fattibile in HO, HOe, N, O, OO e non hanno altro da fare ... poveretti.

Io continuo con il mio armamento C e mi diverto, quando ci riesco, per il resto non m'interessa e con questo non voglio dire che sono un ignorante, ma gia' vivo una vita oltremodo complicata che non ho tempo per ulteriori pipp3 mentali.

Snaggletooth, fai lo stesso anche tu e non andare su quel forum prima di prendere un anti-acido

ciao ciao






  Firma di Hornet600 
Armamento Marklin:C Centrale digitale:ESU EcoS 2 Epoca:III Amministrazioni:FS, DB, SBB-CFF Decoder:Lenz, ESU, Motorola, Uhlenbrock Mat.Traz.:Marklin! Roco, Lima, Acme tutti convertiti

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: S. Marinella  ~  Messaggi: 2632  ~  Membro dal: 01/06/2006  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

giandi
PMM
Supersenior Märklin Supporter


Inserito il - 03/08/2011 : 17:19:46  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a giandi un Messaggio Privato Aggiungi giandi alla lista amici
Qui si tratta di gente che non si accontenta mai di quello che propone il mercato. Conosco persone (per fortuna poche) che si ritengono del supermodellisti e sostenitori della perfezione ma che, di fatto, alla domanda...mi faresti vedere quello che dici?......il discorso decade. Vuol dire che sono molto bravi a parlare ma con molta probabilità non hanno mai messo le mani su di un modello o non hanno mai realizzato un dioramino. E' chiaro che queste persone (dette anche contachiodi) non realizzeranno mai qualcosa in scala perchè non potranno mai capire la differnza tra ciò che è reale e ciò che viene ri-prodotto in miniatura. Il loro sogno, o per meglio dire la loro utopia sarebbe quella di veder circolare un treno vero sui binari commerciali. Sono personalmente daccordo sul fatto che siano apportate migliorìe sui modelli ferroviari, ma non esageriamo. Non dimentichiamoci che deve necessariamente esserci un compromesso che ci permette di poter giocare. Il limite tra il realismo e questo compromesso lo si è notato anche in qualche nuova produzione Marklin, per esempio sulla bellissima BR 03 dove il perno dell'asse centrale che tiene il biellismo è talmente ridotto al minimo che si spezza (problema riscontrato da Ernesto -Atom55-)
Io preferisco il buon modello sì, ma per giocarci e divertirmi.







  Firma di giandi 
Gianfilippo

 Regione Sicilia  ~ Prov.: Catania  ~ Città: Acireale  ~  Messaggi: 1191  ~  Membro dal: 22/09/2009  ~  Ultima visita: 16/11/2014 Torna all'inizio della Pagina

eroncelli
Socio "Insider", PMM
Supervisore



Inserito il - 03/08/2011 : 17:21:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Clicca sul telefono per chiamare con Skype  eroncelli Invia a eroncelli un Messaggio Privato Aggiungi eroncelli alla lista amici
Concordo che c'è qualcuno che ne sa di meccanica fine e vuole autocostruirsi i rodiggi: OK faccia pure, ma non pretenda di dare sempre lezioni.
I costruttori non costruiscono i loro modelli a casaccio: però li fanno in maniera che possano circolare su vari tipi di binari trainando un congruo numero di vagoni (possibilmente simile al vero).
Appunto ho detto "possibilmente": se non ti va costruisciti tutto da solo; ti ammirerò per questo, ma continuerò a comprare i modelli di serie.
Già per altri argomenti sapevo che il Forum suddetto era frequentato da persone "esagerate".
Mi godo i miei "trenini" Marklin (già, per loro, la terza rotaia è un "trauma" solo a pensarci).
Buon viaggio
Eugenio







  Firma di eroncelli 
Eugenio
(Töcc i òmen e fómne i nàs lìberi e compàgn in dignità e derécc)

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Bergamo  ~ Città: Bergamo  ~  Messaggi: 3686  ~  Membro dal: 27/04/2008  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

Snaggletooth

Supersenior Märklin Supporter

KROKI


Inserito il - 03/08/2011 : 17:24:40  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a Snaggletooth un Messaggio Privato Aggiungi Snaggletooth alla lista amici
Si parla addirittura di scala 1:76(!) Magati chi ne parla e' lo stesso che Si lamenta delle Rivarossi o delle HAG fuori scala.
E poi distanza tra gli assi fuori norma, RP 25, R4 e via di questo passo...
Ho speso un ora per leggere TUTTI gli interventi e dare un occhiata ai vari link.
L'unica cosa sensata e' la questione del molleggio degli assi che potrebbe migliorare la captazione di corrente.
Ma certo NON su ogni singola ruota, casomai ammesso di riuscire ad equilibrare correttamente la loco, con una molla centrale per ogni asse.
Sul materiale trainato poi...
A me e' sufficiente che loco per AC di ogni marca possano girare senza problemi sui binari Marklin e che eventuali loco in CC convertite senza sostituzione assi possano girare sui binari piu' "moderni" C e K.
Il resto sono solo cazzate.Almeno per la scala HO.
E poi ci fosse stato uno di quei signori che parlava di sospensione isostatica che avesse postato una foto di un modello cosi' realizzato tanto per capire meglio.
Alla fine dei vari post poi, sembrava di essere tornati ad un epoca pionieristica del modellismo.
Gente che si costruisce o ricostruisce ogni cosa perche' quello che trova in commercio non va bene.Dicono loro.
I modelli e non solo loro costano parecchio gia' ora.Cosa cosa costerebbe una loco come quella che si auspicano?
De gustibus...






  Firma di Snaggletooth 
La struttura alare del calabrone in proporzione al suo corpo non e' idonea al volo, ma lui non lo sa e percio' continua a volare.
Igor Ivanovich Sikorsky (1889-1972)

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: Milano  ~  Messaggi: 2219  ~  Membro dal: 16/11/2007  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

giandi
PMM
Supersenior Märklin Supporter


Inserito il - 03/08/2011 : 17:26:55  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a giandi un Messaggio Privato Aggiungi giandi alla lista amici
Ben detto Eugenio, mi piace di più condividere con gli altri l'hobby, le esperienze personali in un sano contesto ludico-culturale e divertente, come del resto abbiamo constatato piacevolmente al raduno di Pomezia. Viva Marklin, la terza rotaia e tutti i compromessi compresi.






  Firma di giandi 
Gianfilippo

 Regione Sicilia  ~ Prov.: Catania  ~ Città: Acireale  ~  Messaggi: 1191  ~  Membro dal: 22/09/2009  ~  Ultima visita: 16/11/2014 Torna all'inizio della Pagina

pisolo

Supersenior Märklin Supporter


Inserito il - 03/08/2011 : 17:55:46  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a pisolo un Messaggio Privato Aggiungi pisolo alla lista amici
...detto toscano; "a chi chiacchera tanto sempre la tara gli si deve fare." cosi' di concreto poco rimane.





  Firma di pisolo 
bellini marcello

 Regione Toscana  ~ Prov.: Firenze  ~ Città: firenze  ~  Messaggi: 2489  ~  Membro dal: 26/05/2007  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

marcok

Supersenior Märklin Supporter

marcok


Inserito il - 03/08/2011 : 18:15:38  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a marcok un Messaggio Privato Aggiungi marcok alla lista amici
La cosa bella e ' che negli anni ' 60 Marklin e Fleischmann gia' facevano le loco e carrozze con appoggio isostatico .
Parlo delle loco loco a due carrelli e delle carrozze Marklin in lamierino .
Ciao
Marco







  Firma di marcok 
marcok

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 2487  ~  Membro dal: 10/03/2006  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

Dampflok
Socio "Insider"
Supervisore




Inserito il - 03/08/2011 : 19:42:01  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Clicca sul telefono per chiamare con Skype  Dampflok Invia a Dampflok un Messaggio Privato Aggiungi Dampflok alla lista amici
Ho aggiustato il link proposto, ora funziona direttamente senza copia e incolla.

Sarà il caldo ma 7 pagine di forum sono superiori alla mia pazienza attuale; se qualcuno fa un suntino spiegando anche l'appoggio isostatico gliene sarò grato

Roberto







  Firma di Dampflok 
Dampflok

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 6787  ~  Membro dal: 26/11/2005  ~  Ultima visita: Oggi Torna all'inizio della Pagina

eroncelli
Socio "Insider", PMM
Supervisore



Inserito il - 03/08/2011 : 20:00:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Clicca sul telefono per chiamare con Skype  eroncelli Invia a eroncelli un Messaggio Privato Aggiungi eroncelli alla lista amici
Semplifico a modo mio: è una discussione del 2006 riguardante una nuova "tecnica" americana per costruire il più fedelmente possibile.
Si discute di dettagli circa i bordini delle ruote, gli appoggi etc etc con riferimento alle normative (NMRA ma non NEM).
La discussione va avanti al punto che qualcuno suggerisce di costruirsi i rodiggi (e lui lo fà) perché solo così saranno fedeli.
Si dimenticano completamente i problemi di scala (non solo quella "dimensionale") ma addirittura che esiste la "teoria dei modelli" (visto che sono dei "saputelli") per cui, scalando le dimensioni del modello non si ottengono gli stessi comportamenti meccanici e dinamici dell'originale.
Poi, siccome sono "continuisti", non sanno che altri costruttori hanno già sperimentato quanto proposto, e molti anni prima.
Per appoggio "isostatico" si intende un sistema per far appoggiare tutti i punti nello stesso modo (un esempio: il tavolo a 3 gambe non traballerà mai, anche su un piano non livellato, perché è intrinsecamente isostatico, mentre quelle a 4 gambe tenderà ad avere il problema).
Nel caso dei carrelli, si intende che le 4 ruote appoggiano sempre sui binari.
La discussione sarebbe interessante se le posizioni non fossero "estremistiche".
Buona serata a tutti
Eugenio







  Firma di eroncelli 
Eugenio
(Töcc i òmen e fómne i nàs lìberi e compàgn in dignità e derécc)

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Bergamo  ~ Città: Bergamo  ~  Messaggi: 3686  ~  Membro dal: 27/04/2008  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

Enzo Motta

Superactive Märklin Supporter

BR03.1076


Inserito il - 03/08/2011 : 20:51:36  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a Enzo Motta un Messaggio Privato Aggiungi Enzo Motta alla lista amici
Scusate, ma non resisto a tacere e voglio condividere con tutti Voi il mio pensiero in merito.
agli miei albori di internet confesso che partecipavo con assiduità al forum in questione, perchè reputavo la mia cultura modellistica molto basica, ma lentamente mi sono convinto che il modellismo ferroviario è tutta un'altra storia, fatta di modelli che sia pure nel compromesso della riduzione in scala mantengono intatta la loro funzione principale ossia il movimento. Poi ho scoperto che i modelli per rendersi interessanti ai miei occhi oltre a tutto questo devono avere anche la sostanza, cioè che siano costruiti in prevalenza in metallo, ecco perchè ho iniziato a guardare i Marklin che prima data la presenza dei punti i contatto manco consideravo.
Poi con la scoperta di questo sito (assolutamente causale) e con questa scusa il poter fare conoscenza virtuale con tutti Voi, e conoscenza personale con Atom55 (Ernesto) e Giandi (Gianfilippo) e potendo cosi vedere e confrontarmi modellisticamente mi ha spronato a risolvere il mio dilemma, ossia il modello (locomotiva carro che sia) per essere tale oltre alle doti estetiche deve sopratutto avere spiccate doti funzionali in qualsiasi caso, ecco il conseguente avvicinamento al mondo e alla fiolosofia Marklin e allontanamento del mondo iperrealista chiaramente descritto dal topic evidenziato da Snaggletooth.
Cordiali Saluti






  Firma di Enzo Motta 
Enzo Motta

 Regione Veneto  ~ Prov.: Verona  ~ Città: Verona  ~  Messaggi: 318  ~  Membro dal: 21/12/2009  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

Dampflok
Socio "Insider"
Supervisore




Inserito il - 03/08/2011 : 21:32:42  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Clicca sul telefono per chiamare con Skype  Dampflok Invia a Dampflok un Messaggio Privato Aggiungi Dampflok alla lista amici
eroncelli ha scritto:

Semplifico a modo mio: è una discussione del 2006 riguardante una nuova "tecnica" americana per costruire il più fedelmente possibile.
...........

Eugenio


Grazie Eugenio!

Non mi avventuro mai negli altri forum.....
L'ho fatto mesi fa per la uscita del Settebello ACME a cui ero particolarmente interessato.
15, dico 15 pagine da cui si evinceva che questo modello era il più brutto ed il peggio costruito della storia del fermodellismo: risultato? Acquisto accantonato.

Poi, giorni fa apro Marklinfan e scopro che con due pattini ed una modifica nemmeno tanto difficile l'oggetto corre su binari Marklin.

Chi ha ragione? Non lo so

Roberto







  Firma di Dampflok 
Dampflok

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 6787  ~  Membro dal: 26/11/2005  ~  Ultima visita: Oggi Torna all'inizio della Pagina

Snaggletooth

Supersenior Märklin Supporter

KROKI


Inserito il - 03/08/2011 : 21:54:43  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a Snaggletooth un Messaggio Privato Aggiungi Snaggletooth alla lista amici
Mi piacerebbe chiedere a quei signori quanto segue: (non e' escluso che lo faccia, sapendo gia' di venir ricoperto da insulti solo per il fatto di essere "3 rotaie" intendendo con cio' non tanto l'appartenenza al nostro forum ma al mondo dei modelli in AC)

1) Se in nome del massimo rigore verso la realta' evitano di usare ganci normali e utilizzano accoppiamenti maglia/tenditore, siano essi di fattura "industriale" (tipo I Marklin o Brawa) o di fattura artigianale di adeguato costo. Naturalmente composizioni bloccate.Il ferroviere-puffo che compie la manovra di sgancio non credo lo abbiano ancora inventato...

2) Sempre in nome della stretta aderenza alla realta' la linea aerea sara' funzionante (o fanno solo vapore/diesel?) o perlomeno eviteranno come ho visto spesso di far correre I modelli con lo strisciante staccato dal filo di contatto.

3) Non voglio neanche pensare che si prendano alcuna liberta' in fatto di commistioni di mezzi ed epoche.

4) In caso di "doppioni" intesi come loco o materiale trainato, gli stessi saranno assolutamente dotati di differenti numeri di servizio per non parlare poi della sporcatura mandatoria per l'adesione alla realta'.

Vogliamo aggiungere dell'altro?







Modificato da - Snaggletooth in data 03/08/2011 22:10:51

  Firma di Snaggletooth 
La struttura alare del calabrone in proporzione al suo corpo non e' idonea al volo, ma lui non lo sa e percio' continua a volare.
Igor Ivanovich Sikorsky (1889-1972)

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: Milano  ~  Messaggi: 2219  ~  Membro dal: 16/11/2007  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

marcok

Supersenior Märklin Supporter

marcok


Inserito il - 03/08/2011 : 21:59:07  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a marcok un Messaggio Privato Aggiungi marcok alla lista amici
Roberto,
io , talvolta, leggo il forum 2G e , in particolare, quando esce un modello nuovo italiano .
Bisogna sapere discriminare le risposte , perche' ci sono anche fior di interventi fatti da gente estremamente competente .
E' il loro stile . Nello specifico leggi gli interventi di Riccardo Olivero .
Ciao
Marco






  Firma di marcok 
marcok

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 2487  ~  Membro dal: 10/03/2006  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

Snaggletooth

Supersenior Märklin Supporter

KROKI


Inserito il - 03/08/2011 : 22:21:48  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a Snaggletooth un Messaggio Privato Aggiungi Snaggletooth alla lista amici
Marco,

In effetti gli interventi di Oliviero mi sembrano I piu' equilibrati all'interno di quella discussione e sicuramente fatti da persona competente che oltre a sapere cio' che dice, sa anche porsi un limite.
Ma rimane un caso isolato in mezzo a tutti gli altri utenti.







  Firma di Snaggletooth 
La struttura alare del calabrone in proporzione al suo corpo non e' idonea al volo, ma lui non lo sa e percio' continua a volare.
Igor Ivanovich Sikorsky (1889-1972)

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: Milano  ~  Messaggi: 2219  ~  Membro dal: 16/11/2007  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

Hornet600

Supersenior Märklin Supporter

Kittel


Inserito il - 04/08/2011 : 09:50:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a Hornet600 un Messaggio Privato Aggiungi Hornet600 alla lista amici
si ma sulla 626 Big Model hanno scritto 54 pagine di boiate !! Gl'interventi interessanti saranno stati si e' no una decina !!! Il fatto e' che li sopra scrive gente, poca, che sa mouvere le mani e gli altri sono degli incapaci abili a dare aria ai denti e basta, i talebani di quella o quell'altra marca. Se interrogati in modo puntuale non sa rispondere nessuno, mi e' capitato un paio di volte.
Avendo uno strumento di lavoro che mi permette d'indicizzare i forum indicizzo le discussioni che m'interessano e poi cerco quello che voglio sapere, fico vero? cosi' butto via la fuffa






  Firma di Hornet600 
Armamento Marklin:C Centrale digitale:ESU EcoS 2 Epoca:III Amministrazioni:FS, DB, SBB-CFF Decoder:Lenz, ESU, Motorola, Uhlenbrock Mat.Traz.:Marklin! Roco, Lima, Acme tutti convertiti

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: S. Marinella  ~  Messaggi: 2632  ~  Membro dal: 01/06/2006  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

parispalermo

Very Enthusiastic Märklin Supporter


Petit Train


Inserito il - 04/08/2011 : 11:01:30  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a parispalermo un Messaggio Privato Aggiungi parispalermo alla lista amici
eroncelli ha scritto:

Semplifico a modo mio: è una discussione del 2006 riguardante una nuova "tecnica" americana per costruire il più fedelmente possibile.
Si discute di dettagli circa i bordini delle ruote, gli appoggi etc etc con riferimento alle normative (NMRA ma non NEM).
La discussione va avanti al punto che qualcuno suggerisce di costruirsi i rodiggi (e lui lo fà) perché solo così saranno fedeli.
Si dimenticano completamente i problemi di scala (non solo quella "dimensionale") ma addirittura che esiste la "teoria dei modelli" (visto che sono dei "saputelli") per cui, scalando le dimensioni del modello non si ottengono gli stessi comportamenti meccanici e dinamici dell'originale.
Poi, siccome sono "continuisti", non sanno che altri costruttori hanno già sperimentato quanto proposto, e molti anni prima.
Per appoggio "isostatico" si intende un sistema per far appoggiare tutti i punti nello stesso modo (un esempio: il tavolo a 3 gambe non traballerà mai, anche su un piano non livellato, perché è intrinsecamente isostatico, mentre quelle a 4 gambe tenderà ad avere il problema).
Nel caso dei carrelli, si intende che le 4 ruote appoggiano sempre sui binari.
La discussione sarebbe interessante se le posizioni non fossero "estremistiche".
Buona serata a tutti
Eugenio


Grazie Eugenio per la chiarificazione indispensabile.
Io personalmente, malgrado sia registrato su questo forum dal 2006, ho fatto credo solo una decina di post, ci sono troppi pregiudizi da parte di molti membri... poi mi meraviglio sempre di avere a che fare sempre con stra-professionisti del settore che hanno parecchie ore e questo ogni giorni da passare su questo forum a difendere posizioni spesso assurde.






  Firma di parispalermo 
Tecniche, articoli, zinkpest, elaborazioni, tutorials.

 Regione Sicilia  ~ Prov.: Palermo  ~ Città: Palermo  ~  Messaggi: 5162  ~  Membro dal: 13/02/2006  ~  Ultima visita: 27/10/2012 Torna all'inizio della Pagina

Snaggletooth

Supersenior Märklin Supporter

KROKI


Inserito il - 04/08/2011 : 11:26:24  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a Snaggletooth un Messaggio Privato Aggiungi Snaggletooth alla lista amici
Io mi sono iscritto una decina di giorni fa ma non ho mai postato.
Questi forum li frequento per vedere le realizzazioni degli altri modellisti, in particolare elaborazioni e sporcature dei modelli.
Ma inevitabilmente la curiosita' spinge a leggere anche altro.
Infatti ora vado a vedermi il post sulla 626...






  Firma di Snaggletooth 
La struttura alare del calabrone in proporzione al suo corpo non e' idonea al volo, ma lui non lo sa e percio' continua a volare.
Igor Ivanovich Sikorsky (1889-1972)

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: Milano  ~  Messaggi: 2219  ~  Membro dal: 16/11/2007  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

al_pignolo

Supervisore

3039


Inserito il - 04/08/2011 : 12:23:33  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a al_pignolo un Messaggio Privato Aggiungi al_pignolo alla lista amici
Certa gente non sa proprio divertirsi!

Ormai i modelli non saranno (iso)statici, ma semplicemente statici. Come il citato proto 87... girano solo in piano e su binario posato con precisione decimillimetrica... mah!






  Firma di al_pignolo 
Pietro
Il mio plastico: www.piroen.eu

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Bologna  ~ Città: Bologna  ~  Messaggi: 2279  ~  Membro dal: 17/04/2006  ~  Ultima visita: 23/07/2014 Torna all'inizio della Pagina

Vanni

Supervisore


Vanni


Inserito il - 04/08/2011 : 12:23:33  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a Vanni un Messaggio Privato Aggiungi Vanni alla lista amici
eroncelli ha scritto:


....Si dimenticano completamente i problemi di scala (non solo quella "dimensionale") ma addirittura che esiste la "teoria dei modelli" (visto che sono dei "saputelli") per cui, scalando le dimensioni del modello non si ottengono gli stessi comportamenti meccanici e dinamici dell'originale.
........

Questo concetto evidenziato da Eugenio è di importanza fondamentale!

Ho studiato a suo tempo che qualsiasi evento o fenomeno naturale non segue un comportamento costante (cioè non è riconducibile ad una linea retta) se varia il tempo e lo spazio.
Può sembrare apparentemente costante se le variazioni sono minime, ma diversamente quella che molti credono di poter esprimere come una linea retta, in realtà è una curva che evidenzia un comportamento di tipo logaritmico.

Molti modellisti cadono in questo tranello: le leggi che governano le minime dimensioni non sono quelle stesse che si manifestano al vero, e viceversa; una miriade di parametri diversi non possono accomunare i due mondi, e realtà e riproduzione in piccolo non sono mutuabili tra loro.

Questo quanto all'oggettivo; se ci trasferiamo nel soggettivo allora si può discutere su tutto e sul contrario di tutto.

I discorsi di questi puristi mi riportano ai tempi dell'Alta Fedeltà (Hi-Fi) quando discutevo con i cultori dell'Hi-end: un mondo di pazzoidi convinti di poter riprodurre a casa loro gli stessi eventi sonori di una sala da concerto solo scegliendo materiali e soluzioni tecnologiche (costosissime) d'avanguardia.
Ma anche in questo campo, le leggi dell'acustica, per quanto assolute, vanno interpretate ed adattate a quelle della psico-acustica e della biologia uditiva, ove regnano i comportamenti logaritmici: costoro solo con l'illusione potevano trovare appagamento...

Del resto anch'io da piccolo pensavo che per costruire al vero la corazzata Missouri (45mila t di stazza) bastasse "fare grande" ogni pezzettino che avevo montato per il suo modellino (1/2 bicchiere di stazza) che cercavo di far galleggiare nella vasca da bagno...






  Firma di Vanni 
Vanni

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: torino  ~  Messaggi: 6351  ~  Membro dal: 12/04/2009  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

livesteam68

Supersenior Märklin Supporter

cabina_segnali


Inserito il - 04/08/2011 : 13:14:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Clicca sul telefono per chiamare con Skype  livesteam68 Invia a livesteam68 un Messaggio Privato Aggiungi livesteam68 alla lista amici
Hai ragione, Pietro. Questi non si divertiranno mai, ma disquisiranno in eterno solo sulle loro paranoie.

Comunque è assolutamente vero che riducendo un oggetto in scala si può ottenere un comportamento diverso dall'originale.
E' il primo scorno di chi volendo fare una locomotiva a vapore vivo prima riduce in scala esatta i disegni costruttivi della vera e poi si rende conto che non va 'na mazza, perchè inevitabilmente la riduzione in scala porta a dover adottare soluzoni costruttive molto diverse ai fini del funzionamento.

Daniele






  Firma di livesteam68 
Daniele

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Modena  ~ Città: Modena  ~  Messaggi: 1269  ~  Membro dal: 18/10/2007  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

al_pignolo

Supervisore

3039


Inserito il - 04/08/2011 : 13:52:24  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a al_pignolo un Messaggio Privato Aggiungi al_pignolo alla lista amici
Vanni, i miei complimenti, hai centrato il problema in pieno! La perdita di linearità che tu citi è un problema sacrosanto ma secondo me non è quello fondamentale. I modelli hanno bisogno di bordini più alti perché alcune grandezze non si riducono di 87 volte! (quello a cui ha accennato Eugenio, che forse merita qualche riflessione in più)
La principale è la massa. Facendo un discorso molto approssimato, la massa dipende dalla densità e dal volume. Il volume di un modello, quando lo riduco in scala 1:87, diventa 87^3 volte più piccolo, quindi oltre 650000volte più piccolo, per cui non è possibile ottenere masse in scala.
Se una locomotiva, che al vero pesa un centinaio di tonnellate, pesasse crca una tonnellata in scala, ci credo che sarebbero sufficienti i bordini in scala! (ci sarebbe poi qualche problema di tenuta sul plastico, ma vabbè ) Siccome questo non accade, servono le "lame da affettatrice" (i bordini) e le "gomme da camion" (le cerchiature! Questa poi è il massimo della paranoia! Ditemi voi che fastidio dà una cerciatura di aderenza, è praticamente invisibile!)

Quindi: tutte le grandezze che hanno a che fare con superfici e volumi, si riducono di fattori esponenziali, e non di un semplice 87.

Il contrario, invece, per tutto ciò che dipende da interazioni microscopiche! Questi signori non potranno rimpicciolire atomi e molecole, quindi cose come attriti, correnti e simili sfuggono al loro controllo! Come pensano di fare?

Le argomentazioni proposte da quei signori denotano una ignoranza in campo fisico tanto grande quanto presuntuosa. Cosa che invece non accade a molte persone che hanno risposto qui! Quasi quasi mi iscrivo e rispondo!






  Firma di al_pignolo 
Pietro
Il mio plastico: www.piroen.eu

 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Bologna  ~ Città: Bologna  ~  Messaggi: 2279  ~  Membro dal: 17/04/2006  ~  Ultima visita: 23/07/2014 Torna all'inizio della Pagina

steppino

Active Märklin Supporter

Steppino


Inserito il - 04/08/2011 : 14:30:53  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a steppino un Messaggio Privato Aggiungi steppino alla lista amici
Ho letto tutti i vostri commenti e concordo con voi pienamente!
Aggiungo una cosa, che reputo peraltro fondamentale in generale nella vita e nei rapporti con gli altri. L'educazione. Io avevo chiesto un parere su quel forum un po' d'anni fa, e mi hanno risposto in piu' di uno in maniera che definire maleducata e' un eufemismo! E avevo anticipato la mia inesperienza in ambito fermodellistico!
Cosa che "qui", nonostante le mie domande spesso banali per chi e' piu' esperto di me (cioe' quasi tutti...), non accade, anzi, ci si sente come sempre supportati da un bel gruppo di appassionati che si DIVERTONO modellisticamente!
Mi e' spiaciuto non poter essere dei vostri a Pomezia!
Vabbe'...alla prossima spero!






  Firma di steppino 
Stefano

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: Sovico  ~  Messaggi: 153  ~  Membro dal: 15/06/2008  ~  Ultima visita: 16/07/2012 Torna all'inizio della Pagina

giandi
PMM
Supersenior Märklin Supporter


Inserito il - 04/08/2011 : 15:07:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a giandi un Messaggio Privato Aggiungi giandi alla lista amici
Stefano, le tue domande non sono affatto banali, su questo forum ci sono persone di tutte le età e la caratteritica che anche io ho sempre riscontrato è quella di mettersi reciprocamente a confronto (sano confronto) per accrescere ognuno le proprie capacità ed esperienze. Questo succede quando le capacità e le esperienze di ognuno vengono messe a disposizione degli altri. Spero anch'io di poterti conoscere personalmente al prossimo raduno ferMarklinistico (PMM)....si, perchè è la nostra comune passione per questo antico e sempre innovativo sistema Marklin che ci unisce, ma come hai notato in altre discussioni condividiamo anche il fermodellismo di altre sistemi AC, CC, Digiale, Vintage, DB, OBB, SBB, FS ecc......purchè sia sano e costruttivo.






  Firma di giandi 
Gianfilippo

 Regione Sicilia  ~ Prov.: Catania  ~ Città: Acireale  ~  Messaggi: 1191  ~  Membro dal: 22/09/2009  ~  Ultima visita: 16/11/2014 Torna all'inizio della Pagina

pisolo

Supersenior Märklin Supporter


Inserito il - 04/08/2011 : 15:31:14  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a pisolo un Messaggio Privato Aggiungi pisolo alla lista amici
Ciao Stefano, in merito al tuo giudizio sulle risposte "maleducate" che hai avuto in "quel forum" sappi che è luogo comune comportarsi in un certo modo, prova a leggere i commenti dei filmati musicali, che io seguo in ragione del mio secondo hobby, la musica, e non solo, leggi i commenti su gli articoli dell'Ansa, scoprirai che è un "turpiloquio" continuo dove a volte sfocia nelle offese piu' pesanti, chi scrive sono giovani, cioè gli adulti di domani, se questo sara' il loro comportamento futuro andiamo bene.
Questo forum invece è un condensato di persone educate e disponibili, alcuni molti competenti in materia e sotto l'occhio vigile dei moderatori, che da quando sono iscritto rare volte sono intervenuti a sedare gli animi, ma mai ho letto di un'offesa rivolta ad un partecipante alla discussione.
Sono in O.T. lo so', ma ci tenevo a dirlo.

marcello






  Firma di pisolo 
bellini marcello

 Regione Toscana  ~ Prov.: Firenze  ~ Città: firenze  ~  Messaggi: 2489  ~  Membro dal: 26/05/2007  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

marcok

Supersenior Märklin Supporter

marcok


Inserito il - 04/08/2011 : 17:57:33  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a marcok un Messaggio Privato Aggiungi marcok alla lista amici
Tutto cio' che e' stato scritto in questa discussione e' tutto vero , pero' attenzione a partire lancia in resta dicendo " Siamo ( sono ) fuori di testa ? "e via discorrendo .
Non ho trovato niente di estremamente offensivo ( lame affettaprosciutti ) o di tecnicamente folle , ma semplicemente si ha a che fare con gruppo di persone assolutiste ,
che vogliono andare oltre le fontiere del modellismo commerciale , partendo dalle esperienze degli inglesi o degli americani.
Secondo me hanno tutto il diritto di provarci e di sbattere via i loro soldi come meglio credono , come del resto tutti gli altri fermodellisti .
Alcuni di loro sono , in effetti , molto maleducati e questo fa passare la voglia di leggere gli interventi piu' significativi , dove c'e' veramente da imparare .
Forse , nel caso specifico , un po' piu' di tolleranza da parte nostra non guasterebbe .
Scusate , ma avevo voglia di dirlo .
Ciao
Marco







  Firma di marcok 
marcok

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 2487  ~  Membro dal: 10/03/2006  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 3 Discussione  
Pagina Successiva
  Bookmark this Topic  
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,34 secondi.

I Cataloghi della Marklin 1935-2010